Piani di emergenza e planimetrie

Planimetrie emergenza

Piani di emergenza e planimetrie

A chi è rivolto

Tutte le attività con almeno 10 lavoratori e tutte, senza alcun parametro di esclusione, le attività soggette al controllo da parte dei Comandi provinciali dei vigili del fuoco ai sensi del DPR 151/2011.

Riferimenti legislativi

Art. 46 D.Lgs. 81/08 – Art. 5 DM 10/03/98

Sanzioni

In caso di inadempimento, è previsto l’arresto da 2 a 4 mesi o l’ammenda da € 1.200 a € 5.200 al datore di lavoro – dirigente. In base all’allegato 1 al D.Lgs. 81/08 l’inadempimento può portare all’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Modalita d’erogazione

Sopralluogo/sopralluoghi di raccolta dati; Redazione del Piano di Emergenza e delle planimetrie; Consegna della documentazione redatta.

Note al servizio

Le planimetrie, a meno di richiesta specifica da parte del Cliente, sono fornite in formato A3/A4 a colori (per l’affissione).

Scadenza servizio

Non è prevista alcuna scadenza a meno di: modifiche dei locali e dei sistemi di allarme; sostituzione degli addetti della squadra antincendio; variazioni sostanziali di dati importanti relativi alla gestione delle emergenze.

Prove di evacuazione

A chi è rivolto

Nei luoghi di lavoro ove, ai sensi dell’art. 5 del D.M. 10/03/98, ricorre l’obbligo della redazione del piano di emergenza connesso con la valutazione dei rischi, i lavoratori devono partecipare ad esercitazioni antincendio, effettuate almeno una volta l’anno, per mettere in pratica le procedure di esodo e di primo intervento. Il piano di emergenza è obbligatorio per tutte le attività con almeno 10 lavoratori e tutte, senza alcun parametro di esclusione, le attività soggette al controllo da parte dei Comandi provinciali dei vigili del fuoco ai sensi del DPR 151/2011.

Riferimenti legislativi

Art. 7.4 DM 10/03/98

Sanzioni

In caso di inadempimento, il datore di lavoro è punibile con arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da € 1.200 a € 5.200.

Modalita d’erogazione

La prova di evacuazione ha l’obiettivo di simulare una situazione di emergenza, durante la quale verrà effettuata l’evacuazione dell’edificio percorrendo le vie di fuga. Lo scopo è la familiarizzazione con un’eventuale situazione di emergenza. E’ prevista una riunione iniziale con i lavoratori e con gli addetti alle emergenze per la pianificazione della prova di evacuazione; la simulazione della procedura di allarme; la riunione finale per resoconto simulazione.

Note al servizio

Al termine della prova viene rilasciato un verbale di avvenuta prova di evacuazione.

Scadenza servizio

La prova di evacuazione dai locali deve essere ripetuta annualmente.


    RICHIEDI INFORMAZIONI:


    CONSULENZA